December 17, 2017

Domenica 12 febbraio torneremo in piazza Carignano dalle 15:00 alle 18:00 per un presidio contro lo spostamento di migliaia di reperti dal Museo Egizio alla volta di Catania. Oltre che per una questione di orgoglio cittadino e di mancata mutualità (sembra che “in cambio” non ci sia niente), riteniamo che, come già proponevamo l’anno scorso, sarebbe stato molto più utile, per pubblicizzare la città al mondo intero, usare questi reperti per mostre itineranti nei musei più importanti del globo. Questo, data la rilevanza del materiale e dell’importanza della capitale sabauda nell’egittologia a livello mondiale, avrebbe contribuito a consolidare e aumentare la nuova (ma ormai nemmeno più tanto) vocazione turistica della nostra amata Turin con un (affatto da non sottovalutare, specialmente in questo periodo) ritorno economico non indifferente.
Ricordiamo inoltre che la Presidente Christillin ed il direttore Greco non sono i proprietari, ma semplicemente gli amministratori della Fondazione, che dovrebbe essere considerata un bene della città in quanto il Museo fu fondato, è bene ricordarlo, in epoca pre-unitaria. Pertanto nasce torinese, sabaudo e piemontese e tale deve restare in ogni sua parte.

Presidio 4

Comments are closed.